social media, connections, networking

Pubblico target: come trovarlo in 6 semplici passaggi

FONTE QUI

All’inizio di una attività o progetto, trovare il tuo pubblico di riferimento potrebbe essere una vera sfida. Sebbene non sia facile, la ricerca del giusto pubblico è la chiave per aumentare le tue vendite.

Questo articolo di Depositphotos ti aiuterà a trovare il tuo pubblico target con 6 suggerimenti facili e utili. Dovresti prenderli in considerazione quando pianifichi una piccola promozione o un’intera campagna. Quindi, come trovare il tuo pubblico di destinazione?

1. Chiarire la differenza tra mercato target e pubblico target

A volte i termini “mercato target” e “pubblico target” possono essere utilizzati nello stesso contesto nei media e negli articoli dei blog dedicati al marketing. Tuttavia, non sono la stessa cosa. Entrambe le nozioni presentano delle differenze chiave che devono essere chiarite prima di pianificare una promozione o una campagna.Proposta

Mercato target

Il mercato target è un gruppo di persone che si identificano come i tuoi potenziali clienti. In base alle loro esigenze, personalizzi i tuoi prodotti o servizi. Ad esempio, se il tuo mercato di riferimento sono i millennial – persone nate dopo il 1981 e prima del 1996 – la tua offerta deve sicuramente adattarsi alle esigenze delle persone esperte di tecnologia. Una società che non ha un sito web o una presenza sui social media è improbabile che riesca ad avere dei millennial come clienti.

Pubblico target

Il pubblico target si riferisce a un gruppo specifico di persone all’interno del mercato target. Il pubblico target è la cerchia di persone per le quali dovrai personalizzare il tuo messaggio di marketing. Affinché faccia breccia nelle persone giuste, devi segmentare il tuo mercato target in gruppi più piccoli in base agli interessi e altre categorie.

Pubblico target
Photo partner by © Depositphotos

Use insights to launch campaigns

Considerando che i millennial sono una delle generazioni più ampie, puoi arrivare alla conclusione che usano molto i social media. Secondo l’infografica di GlobalWebIndex, l’83% dei millennial utilizza Facebook e il 67% ha un account Instagram. Ciò significa che una parte significativa o anche l’intera campagna di marketing dovrebbe svolgersi sui social media.

2. Identifica l’utilità del tuo prodotto o servizio

Dopo aver individuato la differenza tra il mercato target e il pubblico target, è necessario identificare i principali vantaggi del prodotto o del servizio. Dovresti ricordare che le persone sono alla ricerca di una soluzione al problema, quindi il tuo obiettivo è quello di sottolineare come la tua azienda o servizio siano utili. Tenendo presente questo aspetto, sarai in grado di identificare gruppi più piccoli di persone che potrebbero essere interessate all’acquisto del tuo prodotto o servizio.

Una volta identificato un certo problema, puoi sottolineare come il tuo prodotto potrebbe migliorare la vita di molti. È anche opportuno effettuare una ricerca per definire nello specifico il motivo per cui il tuo prodotto è utile, se è in grado di risolvere qualche problema o se in generale può dare un beneficio a coloro che sono potenzialmente interessati a ciò che hai da offrire.  

3. Studia geografia, demografia, psicografia e comportamento

Il passaggio intermedio tra l’identificazione del mercato target e il pubblico target è la segmentazione del mercato, che divide tutti i potenziali clienti in gruppi più piccoli in base alle loro esigenze.

Puoi segmentare il tuo mercato in base a quattro diversi indicatori:

  • Geografia: è il riferimento a un luogo, e può essere descritta in modo più ampio (un continente o un paese) e in modo più restrittivo (una città o un codice postale). Ciò è particolarmente utile per le aziende che offrono servizi o prodotti locali.
  • Demografia: gli indicatori demografici sono età, genere, etnia, religione, occupazione, stato civile e altri. Questi dati consentono alle aziende di comprendere meglio il comportamento dei potenziali consumatori.
  • Psicografia: l’indicatore psicografico è ancora più restrittivo dei primi due. Viene spesso definito come la segmentazione dello stile di vita, poiché aiuta a identificare gli interessi, le attività e i valori di un gruppo.
  • Comportamento: la segmentazione comportamentale divide le persone in base ai loro modelli comportamentali. Questi possono essere occasioni di acquisto e frequenza, stato di fedeltà e attitudine a particolari tipi di prodotti o servizi.
Pubblico target
Photo partner by © Depositphotos

Le segmentazioni del mercato ti consentono di identificare gruppi precisi di persone e, quindi, assicurarti che i futuri sforzi di marketing non siano vani. Non dimenticare che in questi tempi difficili di quarantena globale e dei conseguenti cambiamenti economici devi essere attento e molto flessibile nella comunicazione con il tuo pubblico.

4. Dai un’occhiata al pubblico target dei tuoi concorrenti

È altamente improbabile che tu abbia creato un prodotto o un servizio che il mondo non ha mai visto prima. La maggior parte delle aziende ha un ampio bacino di concorrenti e il tuo marchio non fa eccezione. Se non l’hai ancora fatto, dai un’occhiata al pubblico target dei tuoi concorrenti.

Certamente non saranno riusciti ad abbracciare l’intero mercato, tutti i tipi di segmenti e il pubblico. Pertanto, hai l’opportunità di colmare il divario in questo senso. Le persone che non sono clienti dei tuoi concorrenti possono diventare tuoi clienti, se la tua campagna di marketing si rivolge al gruppo giusto.

Puoi anche scegliere un percorso più complicato, e mirare a conquistare il pubblico dei tuoi concorrenti. Per fare ciò, è necessario dedicare del tempo per un’analisi approfondita di ciò che potrebbe essere fatto meglio sulla base della loro strategia, dei punti deboli nelle loro campagne e di ciò che potrebbe spingere i loro clienti esistenti a passare al tuo prodotto o servizio.

5. Esamina i tuoi attuali clienti

Un altro modo per trovare il tuo pubblico di destinazione è quello di esaminare i clienti attuali. Poni loro delle domande che ti aiutino a capire perché, quando e come acquistano il tuo prodotto o servizio. Questo può anche aiutarti a scoprire alcune informazioni di base, inclusi i dati demografici e psicografici. Inoltre, non è necessario dedicare molto tempo alla progettazione del sondaggio poiché è possibile creare facilmente dei questionari in Survey Monkey o Typeform.

Pubblico target
Photo partner by © Depositphotos

Questo approccio può aiutarti in due modi. Dopo aver analizzato il pubblico esistente (tuoi e dei tuoi concorrenti), sarai in grado di vedere un quadro più ampio e trovare le lacune che puoi colmare con il tuo prodotto o servizio. Puoi anche dividere il tuo pubblico di destinazione in gruppi più piccoli e personalizzare i tuoi messaggi per risultati migliori. 

Troppe campagne risultano vaghe perché cercano di parlare e fare appello a “tutti”, ma studiare il tuo pubblico esistente può aiutarti a essere più specifico e incisivo se i tuoi messaggi sono personalizzati. Ad esempio, un approccio personalizzato all’email marketing e agli annunci può aiutarti a ottenere dei risultati con ogni campagna. 

6. Metti alla prova le tue campagne di marketing

Se la tua campagna non fa breccia al primo tentativo, ciò non significa che tu non sia riuscito a identificare il tuo pubblico di destinazione. Le ragioni potrebbero essere un canale sbagliato, un CTA scadente, una copia errata, elementi visivi o tempistiche irrilevanti. Pertanto, dovresti impostare un paio di piccole campagne con input diversi e analizzare quali si rivelano le più efficaci con un pubblico diverso. In base ai dati raccolti, puoi vedere quali gruppi di persone non sono interessati al tuo prodotto o servizio, chi deve ancora essere convinto e chi è pronto per essere convertito in lead.

Prendendo in considerazione questi suggerimenti, sarai in grado di trovare il tuo pubblico di destinazione, ma assicurati anche di fare in modo che le vendite aumentino quest’anno. Trovare il tuo pubblico di riferimento è un processo continuo, e imparerai qualcosa di nuovo in ogni fase. Non accontentarti dei primi risultati e continua a cercare di raggiungere nuovi clienti con ogni risorsa impiegata nel marketing.