Come applicare il Neuromarketing al Web Design - Chiara Priorini

Come applicare il Neuromarketing al Web Design

Il Web è un importante strumento per gli utenti: permette di acquisire informazioni su brand, prodotti e servizi che naturalmente incideranno sul processo di acquisto, vediamo come sfruttare il neuromarketing nel web design!

Visto che il tempo a disposizione delle persone è limitato e le informazioni da valutare sono tante, devi trovare un modo per distinguerti dai tuoi competitor, emergendo dalla massa.

Le immagini sono prezioso alleato a tua disposizione, svolgono un ruolo fondamentale nell’esperienza online degli utenti, rendendo tutto più interessante e diretto.

La comunicazione visiva arriva sempre prima di quella scritta e quindi razionale. Il nostro sistema sensoriale interpreta un’immagine e associa un significato in meno di mezzo secondo.

Per ottenere il massimo dal punto di vista comunicativo devi aggiungere degli elementi visivi all’interno del tuo sito web. Agli utenti sono sufficienti pochi secondi di navigazione per farsi un’idea del tuo sito e quindi della tua attività. Hai pochi secondi per catturare la loro attenzione, comunica per regalare un’esperienza alle persone, non per generare traffico.

Come fare a scegliere le giuste immagini? Secondo Andrea Saletti, esperto di Neuromarketing, ci sono tre fattori fondamentali da considerare per il web design del tuo sito.

La fiducia
è un meccanismo di percezione ancestrale, gli esseri umani sono in grado di valutare se un soggetto trasmetta fiducia in meno di mezzo secondo. Agli utenti bastano pochi secondi per farsi un’idea del tuo sito e quindi del tuo brand. Ciò implica che devi scegliere con molta cura gli elementi grafici che accompagneranno la tua landing page e le pagine dei tuoi prodotti/servizi. Dedica particolare attenzione ai testimonial delle tue campagne, più ispireranno fiducia, maggiore sarà la possibilità di avere delle conversioni.

Sguardo e punto di interesse
Simboli e immagini direzionali permettono di spostare l’attenzione nella parte più importante della nostra pagina web. Visto che gli utenti hanno poco tempo a disposizione, fai in modo che trovino subito le informazioni più importanti: la tua call to action deve essere visibile e facile da raggiungere.

Per fare questo, invita a guardare il punto più importante della tua pagina inserendo un soggetto che guarda anche’esso in quella direzione. Seguire lo sguardo degli altri è istintivo, sfruttando questo meccanismo ti assicuri che gli utenti prestino attenzione al tuo messaggio ed effettuino una specifica azione (compliare un form di contatto, contattare il servizio clienti).

Neuroni specchio
Sono un particolare tipo di neuroni che si attivano quando compi un’azione o quando osservi la stessa azione compiuta da un altro soggetto. Quando guardi una scena associ delle emozioni in base alle tue esperienze pregresse. Puoi sfruttare i neuroni specchio generando una situazione di ansia/insicurezza facendo leva sull’empatia, per poi proponiti come soluzione.

Ora tocca a te, usa questi principi per migliorare il design del tuo sito!

FONTE

Seguimi sui social:
error0
Tweet 20
fb-share-icon20

2 commenti su “Come applicare il Neuromarketing al Web Design”

  1. I was looking through some of your articles on this internet site and I think this web site is very instructive! Keep on putting up. Kaila Mayne Alleen

I commenti sono chiusi.