fbpx
Facebook Advertising

Sai quali sono e metriche davvero importanti per le Facebook Advertising? E sai cosa puoi o non puoi sponsorizzare?

Per fare Facebook Advertising con successo è fondamentale capire quali sono i numeri che contano davvero.

Quando apri il pannello Gestione Inserzioni sicuramente ti chiedi: cosa tutti quei dati? Cosa significano? Su quali vale la pena soffermarsi?
Quello che devi tener a mente è l’obiettivo finale che hai scelto e in base a questo puoi scegliere i KPI ossia gli indicatori di performance.
Troviamo metriche come CPC, CTR, CPM per valutare l’andamento delle proprie campagne e spesso si ritiene che basti questo, valutare quella che va meglio ossia che ha costi minori di CPC, CTR e CPM; in realtà questi possono essere degli indicatori di performance validi certo ma tutto dipende dallo scopo!
Vi faccio un esempio, in una Campagna a obiettivo Visualizzazioni Video, ciò che voglio è che gli utenti, le persone guardino il video il più possibile, dunque le metriche CPC e CPM hanno un impatto sicuramente meno rilevante: che cosa mi importa pagare poco per mostrare la mia inserzione se poi le persone non guardano il video o lo guardano per pochissimo? Le metriche che contano in questo esempio saranno quelle dei valori di “Visualizzazioni Video”
A seguire vi allego uno specchietto con quelle che secondo il mio parere sono i KPI da tener conto in base all’obiettivo.

Altro fattore fondamentale prima di sponsorizzare è il conoscere la Facebook & Instagram Ads policy

ossia l’insieme di regole che ogni inserzionista dovrebbe conoscere e regolano il sistema pubblicitario di Facebook ed Instagram ed il processo di analisi a cui vengono sottoposte tutte le campagne prima che vengano rese pubbliche.
Vediamo i contenuti e gli argomenti che dobbiamo evitare se vogliamo vedere le nostre inserzioni attive:
Tra ciò che non è possibile sponsorizzare troviamo:

  • Prodotti e/o servizi illegali;
  • Pratiche discriminatorie (cito: “le inserzioni non devono discriminare o incoraggiare la discriminazione delle persone in base a caratteristiche personali come razza, etnia, colore, nazionalità, religione, età, genere stato familiare, disabilità, patologia o malattia genetica” con attenzione particolare su annunci di lavoro e vendo/compro immobili;)
  • Prodotti e Accessori legati al tabacco;
  • Droghe illegali o con obbligo di ricetta;
  • Integratori di dubbia sicurezza;
  • Armi, munizioni, esplosivi;
  • Servizi per adulti (attenzione particolare alle immagini esplicite o che mettono in mostra specifiche parti del corpo);
  • Contenuti che violano i diritti di terze parti;
  • Contenuti scioccanti o dai toni sensazionalistici;
  • Contenuti che sfruttano questioni sociali o politiche per trarre profitto;
  • Immagini di “prima e dopo” o che mostrano risultati improbabili
  • Testi che possono suscitare immagini negative di sé (ad esempio “ti senti grasso? sei obeso?” e similari);
  • Anticipo contanti o prestiti a breve termine;
  • Aste a pagamento, marketing multilivello;
  • Attrezzature di sorveglianza nascoste, prodotti e servizi finanziari vietati (tipo cripto-valute)
  • Riferimenti alle caratteristiche fisiche del soggetto come razza, origini etniche, religione, credo, età, orientamento o pratiche sessuali;
  • Contenuti fastidiosi o di bassa qualità (cito: “Le inserzioni non devono includere contenuti che rimandano a pagine di destinazione esterne che offrono un’esperienza imprevista o fastidiosa, compresi i posizionamenti fuorvianti delle inserzioni come titoli sensazionalistici, oppure il reindirizzamento delle persone a pagine che presentano una minima parte di contenuti originali e la maggior parte di contenuti pubblicitari di scarsa qualità e fuori tema“)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

iscriviti alla newsletter